logo gflabarchessa

LE SERATE DEL FOTOCLUB

Tutti i Venerdì alle ore 21.00 in doppia modalità: in presenza presso la Sala Polivalente Riab di Limena e in collegamento ZOOM

--------------------------------------------------------------------------------

- - - 2023 - - - 2022 - - - 2021 - - -

--------------------------------------------------------------------------------

ANNO 2022

15 Dicembre (giovedì) - Cena conviviale prima della pausa per le festività natalizie.

2 Dicembre - Serata visione e commento foto dei soci Ivan, Barbara, Edoardo Varotto, Tomas Cecchinato e Lorena Beccaro.

25 Novembre - Serata visione e commento foto dei soci Gioia e Tiziano Giachele.

18 Novembre - Serata visione e commento foto dei soci Chiara Cecchinato, Lorena Beccaro, Michele Danti e Valentina D'Alia.

11 Novembre - Serata visione e commento foto dei soci Lucio Grandis, Matteo Motta e Pierluigi Rizzato.

4 Novembre - Serata con ospite Giovanni Brighente che ci presenta stampe sui seguenti temi:
- Lessinia ieri e oggi;
- Ritratti;
- Alluvione.
È consigliata la presenza in sala; per chi non potrà raggiungerci saranno condivisi i file attraverso il collegamento zoom.



Breve biografia dell'autore
Giovanni Brighente è nato il 04/03/1950 a Monteforte d'Alpone dove attualmente risiede.
Nel 1981 acquista la sua prima reflex per foto di famiglia.
Nel 1984, con un gruppo di amici, fonda il Fotoclub Monteforte.
Pur non disprezzando il colore, preferisce indubbiamente il B/N, che stampa personalmente.
Dopo qualche anno comincia a partecipare ai primi concorsi e mostre collettive e personali: Sicof 89, Lucca, Pergine, Valsugana, Verona, Poggibonsi, San Nazzaro d'Ongina, Rovigno (Croazia), Garda e Schio.
Nel 1983 fa parte della rappresentativa italiana che si aggiudica la Coppa del Mondo per il B/N.
Nel frattempo si aggiudica, come miglior autore, alcuni tra i più prestigiosi concorsi nazionali tra i quali Spoleto, Nichelino, Cortona, Serravezza, San Nazzaro d'Ongina, Tregnago, Il Truciolo d’Oro di Cascina (2 volte), il Cupolone di Firenze, Grand Prix Figline Valdarno, Trofeo Mario Dutto ed inoltre un centinaio fra premi e segnalazioni nei vari concorsi FIAF.
Nel 2009 fa parte della rappresentativa Italiana che si aggiudica la medaglia d'oro per immagini proiettate al campionato del Mondo.
Recentemente ha fatto parte della rappresentativa del Circolo Fofografico Veronese che si è aggiudicata il primo premio per circoli Fiaf.
Per quanto riguarda i temi delle sue fotografie, dopo rapide esperienze in diverse direzioni, si dedica al rapporto con l'uomo; non ha bisogno certo di allontanarsi da casa, ma trova che nel suo paese e nei monti della Lessinia c'è un mondo che chiede solo di essere "visto". Sviluppa così un complesso di immagini che sono il racconto della vita, del lavoro, delle feste e delle tradizioni di persone che non sono solo semplici oggetti per creare una bella immagine, ma sono amici con i quali condivide le emozioni.

27 Ottobre (giovedì) - Serata visione foto soci.

21 Ottobre - Serata soci: selezione foto per la partecipazione alla Coppa del mondo dei fotoclub.

16 Ottobre (domenica) - Uscita fotografica: Viaggio nel tempo - c/o Parco Sigurtà. Evento dedicato al 1800 con carrozze d'epoca, antichi balli, musica e centinaia di figuranti in abiti storici.

14 Ottobre - Serata con ospite: le nostre foto commentate da Manfredo Manfroi.

07 Ottobre - Serata soci: selezione foto per la partecipazione alla Coppa del mondo dei fotoclub.

30 Settembre - Serata di approfondimento dell'autore Elliot Erwitt - un fotografo di strada guidata dal socio Biagio Salerno.

Elliot ErwittBreve biografia dell'autore
Elliot Erwitt, il cui vero nome è Elio Romano Erwitz, nasce il 26 luglio del 1928 a Parigi da genitori ebrei di origine russa. Cresciuto in Italia per i primi dieci anni della sua vita, emigra negli Stati Uniti al seguito della sua famiglia nel 1939 per sfuggire alle persecuzioni del fascismo.
Tra il 1942 e il 1944 studia fotografia al Los Angeles City College, mentre sul finire degli anni Quaranta frequenta la New School for Social Research per studiare cinema.
All'inizio del decennio successivo serve l'esercito americano come assistente fotografo in Europa, in particolare in Francia e in Germania. Influenzato dall'incontro con celebri fotografi quali Robert Capa, Edward Steichen e Roy Stryker, Elliott Erwitt viene assunto da quest'ultimo - che è direttore del dipartimento di fotografia della Farm Security Administration - per un progetto fotografico che coinvolge la Standard Oil. In seguito a questo impiego comincia a lavorare come fotografo freelance.
Nel 1953 entra in Magnum Photos.
A partire dal 1970 Elliott Erwitt si dedica alla carriera cinematografica.
Il suo primo libro, intitolato "Son of Bitch" e incentrato sui cani, è del 1977.
Le sue foto sono state esposte in mostre dedicate, presso i più prestigiosi musei del mondo fra cui il MoMA di New York, il Barbican a Londra, il Palais de Tokyo di Parigi.

23 Settembre - Serata aperta "Vedere in BN" con ospite Roberto Bianchi.


Breve biografia dell'autore
Roberto Bianchi, veronese, si appassiona alla fotografia dopo aver lavorato per un laboratorio di stampa per conto della SETAF.
Ha collaborato con vari studi fotografici in diverse città del nord Italia. Ex dipendente del Ministero per i Beni Culturali con la funzione di documentarista dei restauri, ha fatto parte del prestigioso "Gruppo Fotografico Leica" a fianco di maestri del calibro di Gianni Berengo Gardin, Piergiorgio Branzi, Mario Lasalandra e altri non meno noti autori della fotografia italiana.
E’ stato Delegato sia provinciale che regionale per conto della FIAF ed è stato insignito delle onorificenze AFI e BFI. Socio del Circolo Fotografico Veronese ha partecipato a mostre e a concorsi fotografici nazionali e internazionali dove ha conseguito lusinghieri successi che lo hanno proiettato ai vertici nel mondo della fotografia amatoriale, apparendo per anni consecutivi tra i migliori 100 autori.
Nel 1996 il "Photo Museum" di Zarautz (Spagna) ha acquisito il suo lavoro "Segni di sabbia" ed il Comune di Egna (BZ) un suo reportage sulla Festa del Ringraziamento.
Nel 1997 partecipa, assieme ad altri autori FIAF, alla Coppa del Mondo di Fotografia in B&N a Shenzhen in Cina, permettendo alla FIAF di aggiudicarsi il trofeo quale migliore nazione partecipante. Nel 1998 espone una sua ricerca sul paesaggio urbano in un ciclo di mostre a Schio (VI) assieme al Gruppo Marchigiano ed a Mario Giacomelli che gli chiede un'opera per la sua collezione e partecipa ad una collettiva intitolata "Sequenze" presso il Museo della fotografia Ken Damy. Alcune sue foto sono state esposte nella mostra "Il dubbio della Bellezza" nel Palazzo Te di Mantova a cura dell'agenzia Contrasto.
E’ stato testimonial dell'AGFA per la sua capacità di spiegare l'utilizzo ottimale dei loro prodotti per il B&N. Ultimamente una sua immagine è stata selezionata per la mostra/ricorrenza dei 70 anni della FIAF.
Lavora con attrezzatura FujiFilm e Canon digitale ed elabora personalmente le sue immagini.


18 Settembre (domenica) - Festa delle associazioni Limena – Shooting con modella. Dalle ore 10.00 alle 12.00 c/o Prato fronte Barchessa.



16 Settembre - Serata aperta "Oggi sono Io" con il socio Alessandro Schievano.



09 Settembre - Serata soci: condivisione del programma delle attività e visione foto.

30 Giugno / 01 Luglio - Serate con l'autore Peppe Tambè: Il ritratto fra luce e ombra.

www.peppetambe.it






24 Giugno - Cena conviviale prima della pausa estiva.



17 Giugno - Serata con ospiti Francesco e Federico Rizzato su ZOOM.

27 Maggio - Serata aperta con ospite Carlo Falanga.

Breve biografia dell'autore
Carlo Falanga è nato a Torre del Greco l'1/8/73.
Dopo aver conseguito la maturità artistica presso la scuola del Corallo di Torre del Greco inizia a lavorare nel laboratorio fotografico di famiglia da cui nasce la sua passione per la fotografia.
Nel 2000 apre il suo studio fotografico con specializzazione nel settore still Life e in particolare nel campo della fotografia di gioielli, in seguito allarga le sue competenze dedicandosi anche alla fotografia di cerimonia.
Nel 2001 con l'arrivo delle prime fotocamere digitali collabora con Kodak Italia come master per i vari tour dedicati alla DCS 760 e il dorso digitale Pro Back 645.
Partecipa a diversi workshop sempre come docente nell'ambito della foto cerimoniale e commerciale, alcuni suoi lavori sono stati pubblicati su Vogue gioiello, Orafo Italiano e Vicenza Oro e nel 2020 inizia una nuova collaborazione con Preziosa Magazine rivista dedicata al mondo dei preziosi.
Nel frattempo la passione per la foto naturalistica si fa sempre più forte e visita diverse volte l'Africa, Scozia, Islanda e Camargue ma la sua grande passione è a due passi da casa ed è il Parco Nazionale del Vesuvio.
La sua conoscenza del territorio gli permette di realizzare un portfolio con cui riesce ad ottenere un permesso dal parco per realizzare centinaia di foto che fanno parte dell'archivio ufficiale del parco.
Nel 2020 con il supporto di Fuji film Italia diventa il fotografo ufficiale del Napoli Basket per due stagioni.
Ultimo lavoro importante realizzato in ordine di tempo è per l'azienda Campana Cammeo Italiano che esporta in tutto il mondo i suoi gioielli, il lavoro dal titolo "Genesi di un Ritratto" è stata una campagna pubblicitaria di grande successo nel continente Asiatico e Americano.
Nel 2022 ha realizzato anche il calendario ufficiale del Parco Nazionale del Vesuvio.

20 Maggio - Serata di approfondimento dell'autore Michael Kenna presentata dal socio Biagio Salerno.

Michael Kenna - portrait-by-Song-XiangyangBreve biografia dell'autore
Michael Kenna è un fotografo inglese noto soprattutto per i suoi insoliti paesaggi in bianco e nero che caratterizzano la luce eterea ottenuta fotografando all'alba o di notte con le esposizioni fino a 10 ore. Le sue foto si concentrano sull'interazione tra le condizioni atmosferiche del paesaggio naturale e le strutture create dall'uomo.
Michael Kenna è nato a Widnes, Lancashire (Inghilterra) nel 1953. É cresciuto con cinque fratelli in una famiglia povera di cattolici irlandesi. Ha frequentato la scuola seminariale per sette anni (fino all'età di 17 anni), con l'intenzione di diventare sacerdote. Dopo aver scoperto il suo talento per l'arte, decise di non unirsi al santo sacerdozio a favore di una carriera più creativa. Sente la passione per le arti e questo lo porta ad approfondire gli studi di pittura e fotografia prima alla scuola d'arte a Bambury, poi al College Of Printing di Londra, dove studia grafica e fotografia commerciale. Inizia a lavorare come fotografo e artista. Pur perseguendo il suo hobby per la fotografia di paesaggio, ha colto tutte le possibilità per esercitare commercialmente la sua arte. Ha fotografato le prove teatrali ed ha lavorato per le case discografiche e la stampa; ha assistito altri fotografi ed ha venduto le foto di Henri Cartier-Bresson, Cornell Capa (fratello di Robert Capa), Marc Riboud e Jacques-Henri Lartigue per la John Hillelson Agency su Fleet Street. Alla fine degli anni '70, Kenna si trasferisce negli Stati Uniti, e va a vivere a San Francisco – in seguito, abiterà prima a Portland e poi a Seattle, dove attualmente risiede. A San Francisco incontra Ruth Bernhard (1905-2006), una sensibile fotografa di nudi e di nature morte, della quale diventa assistente, aiutandola nella stampa delle sue immagini e maturando una grande esperienza in camera oscura, che nitidamente si rivelerà nel tempo in tutto il lavoro di Kenna. Il suo primo lavoro importante nasce però lontano dall'America, nei territori della sua casa natale, in Gran Bretagna: inizia ad esplorare le varie contee del regno, ripercorrendo i luoghi cari a fotografi come Fox Talbot e Bill Brandt e il risultato è un lavoro di successo sulla centrale elettrica di Ratcliffe nei primi anni '80. Inizia così un’inarrestabile carriera di fotografo-viaggiatore che lo vedrà esplorare prima l’Europa in particolare: Parigi con gli amati giardini di Versailles, Sceaux, Désert de Retz, Stati Uniti e Giappone. Viaggi possibili grazie alle commissioni e alle vendite delle sue stampe d'arte. Nel corso del 2000 ripercorre ancora le città e i paesi a lui più cari come la Francia e Mont-Saint Michel. Intraprende nuovi viaggi in Italia (Venezia e Reggio Emilia), Egitto, Cina, Isola di Pasqua e molti altri ancora, ai quali segue la pubblicazione di nuovi libri. Il suo lavoro è stato esposto in gallerie e mostre museali in Asia, Australia ed Europa. Le sue fotografie sono presenti nelle collezioni della National Gallery of Art di Washington D.C., il Patrimonio Fotografico di Parigi, il Museo di Arti Decorative di Praga, e il Victoria and Albert Museum di Londra. La sua fotografia delle rovine dei campi di concentramento è stata descritta nei titoli di apertura del film sull'olocausto Esther's Diary (2010). Kenna ha anche svolto attività commerciali per clienti come Volvo, Rolls-Royce, Audi, Sprint, Dom Perignon e The Spanish Tourism Board.

13 Maggio - Uscita fotografica notturna a Venezia.



06 Maggio - Serata visione e commento foto dei soci Gianna Bonelli, Valentina D'Alia, Lucio Grandis, Biagio Salerno, Federica Salerno, Edoardo Varotto.

29 Aprile - Serata del socio Edoardo Varotto che ci racconta "L'acqua...un elemento fondamentale", un piccolo viaggio nella nostra regione Veneto, dove le immagini, sotto forma di audiovisivi, vogliono riportare bellezze ed emozioni di luoghi poco frequentati e conosciuti.



22 Aprile - Serata visione e commento foto dei soci Chiara Cecchinato e Tomas Cecchinato (shooting modelle in studio), Matteo Motta e Michele Barina (foto del Carnevale di Stra).

08 Aprile - Serata con l'autore Cristiana Damiano che ci racconta "I colori del carso".

Breve biografia dell'autore.
Nata a Trieste nel 1975, attualmente residente a Monfalcone (GO). Si avvicina alla fotografia nel 2010, mentre la passione per la Natura esiste da sempre. Trascorre il suo tempo libero in Natura, alla ricerca di angoli selvaggi e incontaminati sempre più rari, dove isolarsi dalla vita frenetica di ogni giorno per poter ritrovare la serenità e la pace che la Natura offre.
Dai particolari del microcosmo all'immensità dei paesaggi, tutto la affascina. Le piace mostrare alle persone ciò che si può trovare "dietro l’angolo" di casa e che spesso passa inosservato, sperando tramite le sue foto di riuscire a sensibilizzare le persone verso un maggiore rispetto dell’ambiente. Si ritiene una persona fortunata ad avere una passione così grande da portarla all'alba o al tramonto in luoghi vicini o lontani, per ammirare le luci che impreziosiscono il mondo naturale, creando atmosfere magiche che la emozionano e che cerca di catturare, ed è felice di condividere questi attimi rubati con chi altrimenti non potrebbe godere di tale bellezza.
Tutte le sue fotografie sono fatte nel rispetto del soggetto e del suo ambiente, una "conditio sine qua non" per la sua visione della fotografia naturalistica dove mette prima l’etica, poi lo scatto.
Alcune sue immagini sono state premiate in diversi concorsi nazionali ed internazionali. Socia AFNI dal 2013.

01 Aprile - Serata con l'autore Daniele Romagnoli che ci racconta "Ritratti etnici e sfruttamento".

Breve biografia dell'autore.
Nato in Provincia di Ferrara nel 1959, dove tuttora vive. È iscritto al Circolo Fotografico Petroniano di Bologna, di cui è vice presidente. Da sempre appassionato del mondo dell’arte, si avvicina al mondo della fotografia fin dai primi anni 80, la sua prima macchina fotografica è stata una reflex manuale Pentax MX. Predilige la fotografia di ritrattistica di strada e paesaggi, ma l’aspetto che maggiormente lo coinvolge è la condizione umana, recentemente si è recato in Bangladesh per fotografare lo sfruttamento sui luoghi di lavoro, soprattutto quello minorile. Ha preso parte a mostre personali e collettive presso Enti pubblici e Circoli fotografici. Ha viaggiato in molti paesi esteri, soprattutto in India e in Etiopia per documentare le popolazioni tribali e le manifestazioni religiose. Ha partecipato a numerosi concorsi fotografici nazionali ed internazionali conseguendo premi e riconoscimenti.

25 Marzo - Visione foto del Presidente Luigino Bauce "Il mio safari in Tanzania".

18 Marzo - Serata visione e commento foto dei soci Alberto Coreggioli e Alessandro Schievano (shooting modelle in studio).

11 Marzo - Serata visione e commento foto dei soci Gianna Bonelli e Matteo Motta (shooting modelle in studio).

04 Marzo - Serata di approfondimento sulla fotosequenza attraverso gli scatti dell'autore Duane Michals, guidata dal socio Biagio Salerno.

Duane MichalsBreve biografia dell'autore
Michals è cresciuto a McKeesport, in Pennsylvania. Nel 1953 si è laureato presso l'Università di Denver. Dal 1956 studia alla Parsons School of Design di New York non completando gli studi. Nel 1958 durante una vacanza in URSS scopre il proprio interesse per la fotografia. Rientrato a New York, lavora come fotografo freelance per riviste come Esquire, Mademoiselle e Vogue. Parallelamente svolge la propria attività in ambito non commerciale. Ottiene la prima mostra personale alla Underground Gallery di New York nel 1963. Da sempre interessato al mondo dell'immaginazione esegue i ritratti degli artisti più amati come René Magritte e Balthus. Non avendo un proprio studio, fotografa le persone nel loro ambiente quotidiano, entrando così in contrasto con il metodo di altri fotografi dell'epoca come Richard Avedon e Irving Penn. I ritratti eseguiti tra il 1958 e il 1988 sono stati raccolti e pubblicati nel volume dal titolo Album 1958-1988: The Portraits of Duane Michals. A metà degli anni '60 iniziano le sperimentazioni che lo porteranno sempre più lontano dalla fotografia diretta: sovrimpressioni, doppie esposizioni, sequenze narrative, lunghe esposizioni. A metà degli anni '70 inizia ad inserire testi manoscritti ai margini delle proprie sequenze che si fanno col tempo sempre più elaborate fino a raggiungere la dimensione di libri fotografici. A metà degli anni '80 inserisce disegni e interviene pittoricamente sulle immagini.

25 Febbraio - Serata visione e commento foto dei soci Marianna Galdiolo e Luigino Bauce (shooting modelle in studio).

18 Febbraio - Serata visione e commento foto dei soci Lorena Beccaro e Lucio Grandis (shooting modelle in studio).

11 Febbraio - Serata visione e commento foto del concorso "Coppa del mondo dei fotoclub 2021".

04 Febbraio - Assemblea annuale dei soci del fotoclub con rinnovo delle cariche e approvazione bilancio consuntivo 2021 e preventivo 2022.

28 Gennaio - Serata del socio Alessandro Schievano per fornire utili indicazioni sulla fotografia "in studio" (uso di luci, parametri di scatto, softbox, pannelli riflettenti, ecc.).

21 Gennaio - Incontro/chiacchierata su zoom e presentazione nuova sede.

 

In evidenza:

NOTIZIE
- Risultati ottenuti dal fotoclub al concorso 17th FIAP WORLD CUP FOR CLUBS. Info qui

- Martedì 10, 17, 24 e 31 gennaio 2023 si svolgerà presso la sede del fotoclub il Corso di Lightroom guidato dal socio Alessandro Schievano.

SERATE DEL FOTOCLUB

Venerdì 13.01.2023
- Serata di approfondimento dell'autore Robert Capa - l'uomo che inventò se stesso guidata dal socio Biagio Salerno.

Sabato 14.01.2023
- Visita alla mostra Robert Capa - L'opera 1932-1954 a Rovigo c/o palazzo Roverella.

Venerdì 20.01.2023
- Serata selezione foto soci con tema "paesaggio".

Venerdì 27.01.2023
- Serata con ospite Manfredo Manfroi: commento foto dei soci a tema "paesaggio".

Maggiori info qui

EVENTI
- Evento del 07.12.2022
- Mostra con Pierluigi Rizzato "Intorno a noi - Sguardi tra i popoli, sguardi della natura" presso Pescara AURUM. info

© Copyright 2022-2023 : : Gruppo Fotografico La Barchessa : : gflabarchessa@gmail.com